.

.
SI RITORNA NELL'ARENA... 28/29 OTTOBRE

lunedì 20 dicembre 2010

Risultati e classifica dopo 5 turni - Terza Categoria - Girone E - AV

Fra tante sorprese una certezza: il Real Casalbore e Claudio Lamparelli, ancora match-winner.

domenica 19 dicembre 2010

Acli Savignano B/Greci - Sporting Fontanarosa 2-5

Cenere e carbone....e mi auguro orgoglio per il futuro.

Voglio trovare un senso alla partita...anche se questa partita un senso non ce l'ha.
Prendiamola ironicamente, qualsiasi cosa provi a scrivere potrebbe non inquadrare bene una sconfitta inopinata dove la giacchetta nera dal comportamento molto stravagante fa da giusto contorno a questa gara assurda.

Si capisce sin dall'inizio che la gara è aperta a ogni risultato con l'Acli che punge bene con le rapide triangolazioni e gli avversari che rispondono colpo su colpo sfruttando la buona tecnica di alcuni elementi e dimostrandosi  agonisticamente più pronti ,desiderosi di "combattere"

Dopo un errore sotto porta del Fontanarosa che spara alto da 2 metri e  non sfrutta così un malinteso portiere-difesa su un lungo cross in area piccola è l'Acli a punire un errore in area ospite e Marinaccio insacca.


Pochi minuti e l'Acli raddoppia con Ciampone che è lesto ad approfittare di un'  altra dormita della difesa e a punire di diagonale.


Altre azioni dei locali che giocano sul velluto e  dopo belle manovre avrebbero potuto triplicare se fossero stati più cinici.

Sembra che , nonostante, gli ospiti diano molto fastidio in campo , la gara si stia conducendo per il meglio...

Nel bel mezzo della prima frazione voilà il protagonismo dell'arbitro , laureato in Pubbliche Relazioni che riesce a far sorridere un'intera panchina quando riprende con "Faccia silenzio!" l'innocuo ed incredulo mister Marinaccio (l'unico che in panchina lo aveva difeso in una delle tante cervellotiche decisioni mentre il resto della truppa gli aveva dedicato particolari attenzioni verbali con riferimenti all'albero genealogico di primo e secondo grado...) che si è sfogato dopo il rimprovero trattenendo in corpo tutta la rabbia alla stregua del miglior Oronzo Canà.

Uno di quei momenti in cui ti rammarichi di non aver una telecamera..

Telecamera che sarebbe servita alle ore 15.06 (me lo ricordo) quando un giocatore dalla panca raggiante per il risultato osa proferire : " Chudiamola subito la gara nella prima frazione"

Passano 6 minuti e con un assurdo rilancio che scavalca l'impreparata difesa Acli , scoperta perchè tesa all'attacco a cercare la terza rete, l'attaccante ospite si invola in 1 contro 1 e riapre la gara con un bel gol pochi attimi prima dell'intervallo.

Mister Marinaccio decide che serve un attaccante che metta in affanno la difesa ospite che nella ripresa sarebbe rimasta sguarnita con i rosa tutti protesi in avanti e inserisce la punta Boscia al rientro dall'infortunio al posto del centrocampista Cerino, ammonito .

Inizia cosi l'assurda ripresa (faccio fatica ad essere lucido per ricordare quanto accaduto).
S'inizia con il gol del nuovo portiere ospite (entrato al 46') che effettuando un lungo rinvio, sfrutta l'aiuto del vento e una scelta di tempo sbagliata del portiere Marinaccio per insaccare il gol dell'anno.

In panchina qualcuno mi ricorda la profezia delle 15.06...

Poi un infortunio per un calciatore del Fontanarosa che mette male il ginocchio ed è soccorso in ospedale (auguri di pronta guarigione!), nel bel mezzo di questo secondo tempo farsa ri-voilà il protagonismo dell'arbitro "molto portato al dialogo coi giocatori" , che con aria da cecchino apre  una coreografica mitragliata di cartellini nella panchina lunga savignanese  rea di aver protestato per un rigore super netto con un calciatore del Fontanarosa che testa in area l'elasticità della maglia di Boscia, scegliendo fra tanti le due bocche pungenti  destinatarie dei cartellini : " TU e TU "(forse voleva dire Tutù? ) e poi, per una degna conclusione di questa partita tragi-comica, negli ultimi 20 minuti ecco pronta la frittata di una difesa e il portiere pietrificati forse dal freddo e demoralizzati dalla situazione  che arrivano sempre tardi in copertura e sono complici delle altre 3 realizzazioni del Fontanarosa che chiudono una gara dove nella seconda frazione è emersa la superiorità fisica degli ospiti e la "CAZZIMMA", quella voglia di vincere che si nota da tanti piccoli atteggiamenti che mi dispiace dirlo ma manca un po' all'Acli B/Greci.

Una nota di merito la darei ai subentrati Labriola e Boscia  che in un secondo tempo di pura marca ospite dimostrano di sapere dare del tu al pallone e creano anche delle belle azioni gol per riaprire una gara dove l'Acli B in 45 minuti passa dalle stelle alle stalle (in clima natalizio poi...)

La pausa fino al 9 gennaio ,giorno in cui  bisogna andare determinati sul campo della capolista, va sfruttata per allenarsi e migliorarsi; inutile nutrire ambizioni senza un'adeguata condizione fisica.

lunedì 13 dicembre 2010

Risultati e classifica - 4 giornata - Terza cat. - Girone E - AVELLINO

Il Casalbore tiene la vetta a punteggio pieno con gol al 90' su rigore di Claudio Lamparelli che risolve il difficile match col Fotanarosa, prossimo avversario dell?Acli Savignano/Greci.

L'Ariano Nord-Est conferma quanto di buono fatto vedere a Savignano da centrocampo in su abbattendo la Melitese e piazzandosi al secondo posto.


sabato 11 dicembre 2010

Claudio Oliva Passo Eclano - Acli Savignano B /Greci 2-2

Acli B/Greci : il Passo.... inizia ad essere lento

La squadra della Valle del Cervaro ha rallentato la marcia nelle ultime due gare non sfruttando due ghiotte occasioni contro avversarie non trascendentali.



Pari in extremis per l'Acli /Greci che , passata in vantaggio con gol di Enzo Rossi che sfrutta un cross dalla destra , non chiude la gara e dopo aver fatto numerosi ed anticipati regali di Natale agli avversari sprecando troppo in avanti in varie occasioni  nell'arco del match (in particolare due volte con Marinaccio che calibra male un pallonetto in una circostanza e  poi colpisce la traversa in dubbia posizione di fuorigioco, con Lombardi che sfonda centralmente ma si allunga la sfera sul più bello adavanti al portiere ignorando Enzo Rossi libero e con Perillo che non impatta  bene di testa su cross da calcio d'angolo da posizione favorevole),  finisce per farsi raggiungere nella prima frazione e superare nella ripresa con gol subito in contropiede, prima di recuperare il risultato di parità con " cavallo pazzo " Labriola che vince un rimpallo in area dopo una serie insistita di tiri al bersaglio ed entra con la palla in porta.
Migliore in campo : il portiere dell'Acli Raffaele Marinaccio che tiene aperta la gara sul 2-1 con delle parate  belle e produttive sui contropiedi eclanesi.

Pareggio  tutto sommato giusto  perchè  nel primo tempo ai punti  avrebbero prevalso gli ospiti, nella ripresa (anche per qualche malinteso tattico) c'è stata la riscossa dei locali, davvero determinati a ribaltare nonostante abbiano giocato in inferiorità numerica.

In panca ci è andato mister Innaco con il dirigente Granato per l'assenza di mister Marinaccio e con lui restano fuori dalla contesa gli indisponibili  Boscia, Ciampone, De Rienzo, Meola, Mottola G., Zoccano tutti elementi importanti per la rosa e questo ha potuto influire sull'esito dell 'incontro; ma come nelle gare precedenti la squadra ha denotato limiti in zona gol che rischiano di tarpare le ali dell'alta classifica e anche qualche inattesa distrazione  della difesa (1.5 gol subiti a gara sono troppi) , sulla carta miglior reparto della rosa.

Col Fontanarosa per il riscatto.

lunedì 6 dicembre 2010

Acli Savignano B/Greci - Ariano Nord Est 0-1

L'Acli Savignano B / Greci perde la bussola.
 Sconfitta casalinga nel  giorno in cui ci si attendeva la conferma delle potenzialità della rosa.
La squadra locale non entra in partita nella prima mezzora e subisce nettamente il centrocampo ospite che preme e schiaccia l'Acli b/ Greci nella propria metà campo con un gioco semplice ed efficace che abusa dei limiti dell'Acli in interdizione e sulle fasce dove i malcapitati di turno devono fare i conti in particolare con le due ali dell'Ariano Nord Est , punti di forza del team del Tricolle,  che viaggiano come pendolini e costruiscono molte azioni interessanti.
La difesa dell'Acli con un po' di fortuna (punizione fuori di poco, colpo di testa nell'area piccola a sfiorare il palo, tiro alle stelle da distanza ravvicinata) e altrettanta esperienza (bravi i centrali di difesa a resistere cosi come il portiere Marinaccio pronto a intervenire piu volte) si salva e tiene aperta la gara, finchè anche il centrocampo locale viene ritrovato da "Chi l'ha visto?" e con Angelo Ciampone in particolare costruisce delle belle ripartenze in contropiede che non vengono finalizzate in malo modo dagli avanti locali che sprecano, per eccesso di sicurezza o per troppa fretta, ben 3 gol quasi fatti con De Rienzo tutto solo che apre troppo il suo sinistro  da dentro l'area , con Rossi che si inserisce bene ma tira di piatto senza convinzione e con Marinaccio che grazia da due passi il portiere ospite già rassegnato  spedendogli la palla addosso.
Finisce cosi la prima frazione con le due squadre che fatturano lo stesso numero di palle gol nonostante il pallino del gioco fosse stato sempre in mano agli ospiti , a dimostrazione delle buone potenzalità tecniche dell'Acli quando parte di rimessa e dei limiti tecnici dei difensori centrali dell'Ariano.

Nella ripresa entra Matteo Pucci per rinforzare la mediana, le cose vanno un po' meglio ma non tanto da cambiare il volto della gara, che però è più equilibrata della prima frazione e viaggia a fiammate.
Il mister Marinaccio avrebbe in panchina il navigatore giusto per trovare la strada per accedere nella porta dell'Ariano Nord est, ma il tom tom  Boscia è guasto..ooops volevo dire che dà forfait dopo il riscaldamento per problemi muscolari e cosi si riducono le speranze realizzative dell'Acli nonostante la difesa arianese sembri tutt'altro che impeccabile quando è messa sotto pressione, cosa che però anche nella ripresa capita raramente perchè il centrocampo ospite fa la differenza: corre tanto ed è davvero un ottimo schermo protettivo.
Quando la gara sembrava abbandonarsi stanca allo 0-0 , c'è una fuga sulla fascia destra dell'Ariano con cross in area piccola e palla in rete da due passi dopo un batti e ribatti in area tra i difensorei centrali dell'Acli e la punta arianese.
Aria di beffa a solo 5 giri di lancette dal termine ; cosi entrano in campo Cosimo Ciasullo e Melito per il disperato forcing finale e i due sono bravi ad entrare subito in gara e mettere in imbarazzo la difesa arianese che rischia di capitolare su una caparbia iniziativa di Ciasullo il cui tiro termina a fil di palo. L'ultimo sussulto prima della resa.
Prossimo impegno a Mirabella Eclano.
Nessun dramma per la sconfitta , un po' di allarmismo per la prestazione scialba, poco grintosa e con poca personalità della squadra il cui baricentro soprattutto deve ancora amalgamarsi.

giovedì 2 dicembre 2010

Un anno di blog....


Oggi 2 dicembre 2009 poso la " prima pietra " !
 Nasce un nuovo blog per divulgare news relative all' Associazione Sportiva Dilettantistica Greci, la squadra di calcio del paese e per poterle condividere con i tanti grecesi (appassionati e non) che si trovano lontano da Greci .




Con queste parole cominciava  l'avventura esattamente un anno fa spinto un po' dalla passione per il calcio, un po' dalla curiosità di apprendere come si cura un blog e soprattutto desideroso di trovare un modo per  sentirmi vicino e allo stesso tempo far sentire la mia presenza  agli amici che ogni domenica hanno cercato di portare alto il nome di Greci.
Purtroppo come spesso è accaduto nell'ultimo decennio dove, nonostante i favolosi risultati sul campo, si sono "perse delle occasioni"  (non vuol essere una polemica ma un rammarico) per dar vita a  un progetto duraturo affinchè l' A.C Greci prima e l' A.S.D. Greci poi rappresentassero un punto di riferimento aggregativo per i ragazzi della comunità locale e di orgoglio e di svago domenicale per i tifosi grecesi, anche quest'anno è venuta meno quella continuità societaria che avrei sperato ci fosse (....anche perchè come cambio nome al blog....?) ; ma purtroppo l'A.S.D. Greci è malinconicamente fallita il 25 novembre .
Però almeno (e di questo sono felice) è rimasta intatta la voglia di un manipolo di ragazzi di continuare insieme l'avventura calcistica e così, storia di oggi, è stata fatta la scelta di stipulare una fusione tecnico-economica con gli amici dell'Acli Savignano , società dall'organizzazione invidiabile
il futuro? Chi vivrà...leggerà.

Sperando che abbiate gradito i articoli , ringrazio tutti i lettori, grecesi e non, ragazzi della squadra ed avversari, italiani ed emigrati all'estero, ma  soprattutto Enzo Zoccano, il mio inviato in campo (forse a bordo campo avrebbe più tranquillità nell'appuntarsi le azioni...devo suggerirlo al mister) , fac-totum fuori e dentro il terreno di gioco, che puntualmente mi ha riferito la cronaca delle gare quando non son stato presente, consentendo di conservare emozioni che spero rimarranno indelebili attraverso queste pagine.

Buon compleanno, blog.