.

.
SI RITORNA NELL'ARENA... 28/29 OTTOBRE

domenica 28 febbraio 2010

Tabellino Greci -


Tabellino da Ottopagine : ci sono errori nella cronaca e nella formazione grecese

 





E' il turno delle sorprese:
il Monteleone e l'Atl S.Sossio perdono l'occasione di prendersi il secondo posto, mentre la Savignanese che sulla carta aveva il match più difficile riesce a scavalcare il Greci.

Appenninica campione d'inverno e classifica quasi definitiva (manca solo il recupero Castelfranco-Artemisium), con la squadra di Sant'Agata che fa la terza sorpresa di giornata andando ad espugnare il campo del Real Carife che nel turno precedente aveva fatto una bella impressione contro il Greci.

Il Greci dopo il prezioso pari di sabato inizierà il ritorno a Vallesaccarda, squadra che è in bassa classifica ma che nelle ultime settimane sembra in ripresa (0-0 con il R. Carife e 0-1 di misura contro l'Appennininca). Per cui occhio ragazzi, ci vorrà massimo impegno per continuare la marcia.

sabato 27 febbraio 2010

Hellas Appenninica-ASD Greci 1-1

Bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto?


Grande pareggio del Greci contro la schiacciasassi del girone che finora aveva fatto bottino intero di punti in casa.
Pari tutto sommato giusto ma che non può non lasciare l'amaro in bocca. Ma andiamo con ordine..
Il Greci rinuncia al libero Perillo, infortunato per un mese (a cui vanno gli auguri di pronta guarigione) ed è assenza pesante in una gara dove lo strapotere dei locali  è soprattutto fisico.
L'Appenninica parte in quarta imponendo un ritmo frenetico alla gara , chiudendo il Greci nella propria difesa dove giganteggia Angelo Mottola che è un muro contro cui vanno a sbattersi le punte locali.; il Greci soffre ma ha l'arma del contropiede micidiale e alla prima occasione passa con il lesto Cutillo che verso il decimo minuto fa il fenomeno sulla linea di fondo campo, eludendo due avversari e sparando un missile terra-aria sotto la traversa da posizione difficile.
Gol segnato troppo presto per portare in porto il blitz?
La fortuna sembra voler aiutare il Greci, perchè l'Appenninica nel suo forcing mette davvero paura alla retroguardia grecese e laddove non ci arriva il portiere Cardinale ci pensa la traversa (per ben due volte nell'arco della gara) a salvare il vantaggio del Greci che fatica a uscire dalla propria metà campo se non in un contropiede fallito da Cutillo.

Si va al riposo sullo 0-1 e nella ripresa ricominciano i guai fisici che stanno un po condizionando la stagione: esce Zoccano, che in condizioni non ottimali non riesce a garantire i suoi standard abituali e pochi minuti dopo esce per problemi muscolari anche il roccioso Matteo Pucci.
Tocca così a Raffa e al rientrante Boscia (schierato causa emergenza nel ruolo di difensore centrale), out da due mesi, difendere con Norcia e Mottola il fortino.
Mister Martino gioca anche la carta Meola , anche lui, rientrante dopo tanto tempo , per cercare di tenere la palla a centrocampo e far rifiatare una squadra troppo schiacciata dalla foga locale.
I propositi sono buoni ma la fortuna non aiuta fino in fondo il Greci...
A circa 15 minuti dal termine il bunker grecese cede:  l'Appenninica trova il pari con un eurogol di Zambri che raccoglie al limite dell'area una respinta in seguito a corner e infila un bolide sotto la traversa.
Si placa la furia locale dopo l'1-1 e sembra svanire anche il sogno del Greci di fare il colpaccio; ma con l'Appenninica contento del pari che riprende fiato dopo la lunga rincorsa e con un arbitro che per la prima volta da inizio campionato si mostra generoso col Greci c'è l'opportunità ancora di piazzare "il colpo gobbo".
 Mancano  5 minuti: il Greci si riaffaccia nell'area avversaria e la giacca nera vede un fallo non nitido da rigore per scivolata su Cutillo ; dopo tante proteste dei calciatori e dei supporter locali finalmente Panzetta può recarsi dal dischetto, ma il tiro del bomber del Greci è troppo angolato e lambisce il palo finendo fuori tra l'incredulità dei compagni (sono sempre i migliori a sbagliare i rigori...).
Finisce cosi una gara palpitante, con le due squadre che hanno l'amaro in bocca per non aver raccolto il risultato pieno, ma con la convinzione di aver dato tutto e la soddisfazione per la bella prova disputata.
L'Appeninica, qualora ci fossero stati dei dubbi, ha dimostrato di essere meritatamente capolista con alcuni giocatori "illegali" per capacità tecniche in terza categoria; il Greci invece ha superato l'esame di maturità dimostrando di saper soffrire ed è pronto per restare lassù. Bravi!

lunedì 22 febbraio 2010

Tabellino Greci








Ottapagine dedica il titolo di pagina alla vittoria del Greci

Atl S. Sossio fa 6 punti in 3 giorni e resta aggrappato alle zone alte dietro il Greci e affianca il Monteleone che perde all'ultimo minuto contro la Savignanese.
Vallesaccarda i ncrescita, dopo aver fermato sul pari il Real Carife perde con un solo gol di scarto contro l'Appenninica che viaggia a gonfie vele.

domenica 21 febbraio 2010

ASD GRECI - REAL CARIFE 3-2

Il cuore oltre l'ostacolo!

Grandiosa ed insperata vittoria del Greci contro un ottimo Real Carife, indubbiamente la migliore avversaria incontrata dal Greci da inizio campionato per qualità di gioco.
Gara non adatta ai deboli di cuore con capovolgimenti ripetuti e giocate sopraffine ambo i lati.

Nel primo tempo il Greci passa in vantaggio con Speedy Cutillo che segue un'azione del tractor Matteo Pucci, ruba palla al difensore avversario e di punta insacca col portiere incolpevole. Lo stesso Cutillo è in una circostanza altruista passando leggermente lungo per l'accorrente Norcia e in altre due sfortunato e frettoloso nell'allungarsi la sfera in progressione e cosi il Greci spreca tre palle gol che avrebbero ammazzato la partita.
In uno scenario davvero bello, c'è spazio però per un arbitraggio non all'altezza che , per la seconda gara consecutiva casalinga del Greci, regala un rigore agli ospiti....per fortuna c'è il giustiziere Lorenzo Cardinale in porta che para strepitosamente  il suo secondo rigore consecutivo.
 Si va al  riposo con 1-0 grecese un po stretto.

Ripresa che si apre nell'emergenza per il Greci che perde il terzino Zoccano debilitato dal'influenza (a volte i virus servono...visto che il cambio con A . Pucci risulterà provvidenziale...)  e  deve far fronte sopratutto all'infortunio del leader difensivo Gigi Perillo che stoicamente resta in campo nonostante l'infortunio  al braccio (che lo costringerà a stare fuori dalla battaglia per un po) condizionandone logicamente il rendimento.
Cosi su un lancio filtrante dalle sue parti arriva il pareggio del Real Carife.
Pochi minuti dopo  gli ospiti, preso coraggio e anche il pallino del gioco, passano in vantaggio su un calcio di punizione (ancora una volta fischiato generosamente dalla giacca nera) non battezzato bene dal portiere Cardinale.
Arriva la doccia fredda... il Carife ribalta sull'1-2 ..risultato che spezzerebbe le gambe a tante squadre.

In effetti, sembra finita: c'è confusione in casa biancazzurra e poca convinzione di riagguantare la gara...ma in campo c'è un leone indomabile, il capitano Antonio Pucci che incita i compagni e trascina la squadra all'attacco: a pochi minuti dalla fine c'è  una  punizione dai 25 metri e A. Pucci fa partire un bolide di sinistro che si infila sotto la traversa...2-2 per la gioia del pubbico e della squadra che quasi apprezza l'importanza del  pareggio..

Ma è un caso se il Greci ha un Principe in vetta alla classifica cannonieri?
Decisamente no...cosi Panzetta in una rara gara in cui resta a secco decide che deve rendersi utile per qualcosa di grande: minuto 91', palla che sta per spegnersi in rimessa dal fondo; Mirko la cattura , la protegge e fa partire un cross delizioso verso il centro su cui si fionda l'altro gemello del gol Speedy Cutillo che con uno stacco perfetto per tempismo e precisione la mette sul secondo palo....3-2 finale.


Boato della buona rappresentanza di grecesi al "Durante", il Greci mette la freccia nel recupero..."rubacchiando" contro una signora squadra due dei tanti punti  che il Greci ha banalmente perso nell'arco della stagione con squadre sicuramente meno forti ma più fortunate del Real Carife.



Secondo posto, incredibile a dirsi ! 
Un bel regalo per il Presidente Leonardo Imbimbo e per il ritorno in panchina del Mister Enzo Martino.

Prossimo turno , trasfertissima ad Accadia contro la capolista Appenninica.
Ragazzi, attendiamo la Prestazione .

Non sarà facile contro la corazzata del girone, ma il Greci può e deve giocarsela a viso aperto...con l'augurio della presenza un arbitro degno del big match e di un po di fortuna per gli uomini di mister Enzo Martino, sempre falcidiati da infortuni.

lunedì 15 febbraio 2010

Tabellino Greci -

I risultati della giornata vedono scricchiolare leggermente due delle 4 inseguitrici dell'Appenninica: Real Carife e Atl S. Sossio non tengono il passo del Greci e del Monteleone che riprende il secondo posto appartenuto al Greci per un giorno.
Rinviate le gare di Castelfranco  per campo impraticabile e di Trevico per nebbia.

Tabellino da Ottopagine


sabato 13 febbraio 2010

VIRTUS CASTEL BARONIA - ASD GRECI 2-5

Vittoria per il mister.

Ancora una bella e netta affermazione per il Greci su un campo ai limiti della praticabilità.
Vittoria dedicata  a Mister Enzo Martino che non è potuto essere in panchina in questa trasferta , ma che aveva ben istruito nel prepartita la sua truppa su come assaltare...il Castello.
Primo tempo che il Greci non capitalizza al massimo, chiudendolo solo sul 2-2 e facendosi raggiungere per ben due volte dopo essere passato in vantaggio: i gol grecesi portano la firma della coppia d'attacco Panzetta (tape- in su cross basso )  e Cutillo che, dopo aver eluso un difensore e  il portiere , insacca.
Purtroppo alla buona vena dei bomber , non fa seguito quella della difesa, fin a questo punto della stagione  impeccabile, che però con due disimpegni imprecisi permette ai locali di segnare e restare in partita dopo 45 minuti.
Nella ripresa il Greci , che inserisce in campo il capitano Antonio Pucci in condizioni fisiche non ottimali, mette in mostra la miglior condizione fisica , la miglior caratura tecnica (e  la media età di squadra meno impietosa). Il  risultato è che la gara si semplifica e l'assedio del Greci sortisce una tripletta portentosa: palombella a volo sotto l'incrocio (parabola incredibile)  di A. Pucci su cross dell'ottimo Fabio Cerino, a seguire gol alla Del Piero di Cutillo con tiro ad incrociare e infine chiusura dei conti in contropiede sempre del capitano Pucci con un tiro su cui il portiere locale non arriva (chissà se , data l'età, l'impiego part-time non sia più efficace..ahah).
Alla festa grecese partecipano attivamente con una bella prova anche i subentrati   Crisitian Sasso e Liberato Raffa in fase di contenimento e le punte  Peppino Barbato e  Francesco Borriello in quella di ripartenza.
Contava vincere e lo si è fatto contro una squadra esperta.

Secondo posto in attesa delle gare delle altre, prima del big match del prossimo turno con il R. Carife ..sperando in una buona cornice di pubblico e nel ritorno del mister al timone di comando,

lunedì 8 febbraio 2010

Tabellino Greci -



 


Fonte: Ottopagine

 Fuga dell' Appenninica che ha un margine già considerevole sulla seconda.
 Tra le inseguitrici olltre risalita dell'Asd Greci e del Monteleone; si segnala l'ennesimo stop del Castel Baronia,  prossimo avversario del Greci e il ritorno al successo dell'Artemisium.

domenica 7 febbraio 2010

ASD GRECI - CASTELFRANCO 3-1

Greci vince e convince.

Ottima prova del Greci che affonda con meno problemi di quanto dica il risultato il Castelfranco.
Greci in formazione tipo , c'è solo "chiacchierone" Zoccano adattato a destra nella ripresa al posto di Raffa che gioca solo un tempo.
I locali accendono subito i motori per mettere le cose in chiaro e con il solito bomber Panzetta passano in vantaggio..gran pallonetto il suo dopo un 'azione di Norcia e Cutillo.
Il Greci legittima con possesso palla il vantaggio ma spreca in avanti e si va al riposo con la gara ancora aperta. 

Ripresa che non cambia registro: il Greci fa la gara, difesa (da sinistra Norcia-Mottola-Perillo-Zoccano) impeccabile  ad assicurare protezione, centrocampo solido con Cifaldi e Pucci M, pendolino Cerino sulla destra a spingere e i  due rifinitori Cutillo e il capitano Antonio Pucci sempre pronti a innescare il Principe Panzetta....
Da un lancio millimetrico di A. Pucci nasce il raddoppio..manco a dirlo di Panzetta che elude il portiere e insacca il 2-0.

Pochi minuti dopo un generoso regalo dell'arbitro agli ospiti..calcio di rigore per fallo veniale in area , ma il portiere grecese Cardinale  fa giustizia  parandolo!

Il Castelfranco però da questo episodio prende coraggio e dopo pochi minuti accorcia le distanze sugli sviluppi di un cross dalla destra su cui il portiere Cardnale è fortuitamente preso in controtempo e per l'uomo in area aè un giochetto segnare.
2-1 a venti minuti dal termine. Gara riaperta...? Macchè...
Il Greci ci mette poco a chiuderla e ancora Cutillo crea la superiorità numerica in attacco servendo poi lo smarcato Panzetta che infila sotto l'incrocio e gioisce per la sua seconda tripletta stagionale.

C'è ancora tempo per altre azioni del Greci con un Cutillo in versione assist-man ma V. Cifaldi decide che il suo primo gol in casacca biancoazzurra dovrà essere importante e cosi... spreca una palla d'oro.

Con i risultati maturati in questa giornata il  Greci è terzo in classifica, davvero una bella soddisfazione.
La squadra di Mister Martino ha accelerato nelle ultime gare (peccato per la sconfitta col Monteleone giocata nell'emergenza totale) ma ora bisognerà capire nelle prossime 3 gare (Castel Baronia, Real Carife e la capolista Appenninica) se ci sono le condizioni per poter confermarsi fino alla fine della stagione lassù o se la squadra soffre di vertigini.
Ci si aspetta dalla squadra la prova di maturità: settimana di poca esaltazione per non incorrere in beffe inaspettate, rispetto degli avversari ma anche voglia massima di aspirare in alto.

lunedì 1 febbraio 2010

Tabellino Greci -





fonte: Ottopagine 

Solida Apenninica. Dopo una gara sofferta, prende i soliti 3 punti.
Vallesaccarda non si conferma dopo la vittoria sull'Acli.
Vittoria del Monteleone contro l'Artemisium in una gara equilibrata
Debacle del Carife.